top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreFurighedda

Come scegliere la collana adatta al tuo outfit

Aggiornamento: 2 nov 2023

La collana é uno degli accessori più amati dalle donne, e come tutti gli accessori deve saperti rendere più bella.

La sua lunghezza è determinante e saperla riconoscere ed abbinarla alla tua mise ti permette di fare errori sul look.

Quanti modelli conosci? A grandi linee, la dimensione ideale è di solito dai 40 ai 45 centimetri.

Se invece ha ciondoli e pendenti, la sua misura si allunga da 42 fino a 80 centimetri.

Naturalmente dipende anche dalla tua altezza : più aumentano i centimetri della propria altezza, tanto più la collana deve essere in proporzione. La maggior parte delle collane (Princess e Matinée) è tra i 40 e i 60 centimetri, quindi posizionate al di sotto della clavicola e sopra la linea del torace.

Diverso è il discorso per quanto riguarda il girocollo (Collare o Choker). La sua dimensione deve essere adatta per non creare l’effetto “strozzato” o cadere troppo larga alla base del collo. Ti consiglio di indossarla su un collo slanciato, perché rende la geometria collo/spalle più orizzontale e di conseguenza abbassa visivamente la figura.

Le collane lunghe (Opera, Sautoir e Lariat) allungano il collo, anche quelli non troppo sottili ed evidenziano il decolté. Però tendono anche a sottolineare la zona addominale.

Infine se indossate con un abito scollato, potrebbero finire all'interno della scollatura stessa, generando un punto focale non piacevole.


Di seguito ti elenco i modelli secondo la loro lunghezza.

Tu quanti ne conosci?

Collare (circa 35 – 38 cm)


Dal sapore vittoriano, può essere composto da uno o più fili che si posano nella parte centrale del collo. Queste collane sono molto eleganti e sono valorizzate da scollature a V, a barchetta e da abiti eleganti che lasciano scoperte le spalle.

Evitali se non hai il collo lungo e sottile.


Una nota storica interessante narra che la regina Alessandra, consorte di Edoardo VII del Regno Unito, avendo una cicatrice intorno al collo per nasconderla, indossava da sola o in combinazione con collane più lunghe, il chocker (detto anche collier de chien o dog collar).

Quest‘ultimo diventò presto l’elemento iconico centrale nella moda dei gioielli edoardiani.






Choker (circa 39 – 42 cm)

Di gran moda nell’Ottocento, questa collana ultra corta é tornata di moda negli anni Ottanta e Novanta, ed è sempre di grande effetto, ma fai attenzione agli abbinamenti con gli altri gioielli.

Si posiziona alla base del collo, a livello delle clavicole, ed è adatto a tutte le scollature. Inoltre é perfetta per un abito da sera, ma è adatto anche a un abbigliamento casual.

La sconsiglio a chi ha un collo corto o un po’ grosso, mentre è capace di far risaltare invece una linea snella.

La principessa Diana spesso indossava un choker di perle

(foto sopra - Photo credit Tim Graham)


Princess (circa 45 – 50 cm)


Non occorre avere sangue blu per indossare una collana principessa!

È un grande classico che si adatta a ogni scollatura ed a ogni tipo di abbigliamento, informale di giorno o elegante per le serate speciali, la cui lunghezza media è di 45-50 centimetri. Puoi portarla anche su un pullover o un maglione girocollo, o con maglie dalla scollatura larga o collo a barchetta, a V o mise che lasciano le spalle scoperte.

Ho scelto questa lunghezza per le mie collane tubolari in broccato sardo, affinché tu possa combinarle con i tuoi diversi outfit sia durante il giorno che la sera.

A fianco uno splendido esempio di collana princess realizzata dal gioielliere della casa reale britannica Garrard.

(Photo credit Graham Tim/Corbis Sygma)



Matinée (circa 55 – 60 cm)


È una collana di mezza lunghezza perfetta se portata con l’intramontabile tailleur Chanel o con un abito lungo. Abbinabile anche a un maglione girocollo o a collo alto, è

adatta per chi non è molto alta perché slancia e assottiglia la figura.

Appropriato con un look sia casual che business.

Opera (circa 65 cm)


Come suggerisce il nome, questa collana in un unico filo è ideale per le serate eleganti, ma è molto facile da portare e si adatta bene all’abbigliamento di tutti i giorni.

Come accessorio da giorno puoi abbinarla a dei piccoli orecchini punto luce, ma attenzione perché scende oltre la linea di mezzo busto, arrivando anche all'ombelico, quindi potrebbe intralciarti durante le tue mansioni lavorative.

Infine, la consiglio a chi non è molto alta perché slancia e assottiglia la figura.



Sautoir (circa 90 cm)


È una parola francese che indica una collana molto lunga, spesso con un ciondolo in fondo a forma di nappa. La collana sautoir è diventata di moda negli anni Venti e Trenta, e spesso è associata allo stile Art Deco. Può avere un unico fili oppure due o tre. Il vantaggio di questa collana è che può essere indossata anche come bracciale, come decorazione sui capelli e persino come cintura.


Lariat ( 120 cm e oltre)


Collana resa celebre da Coco Chanel e molto in voga in questo periodo, é la più lussuosa delle lunghezze ed è possibile portarla a filo singolo, annodata o girarla 2, 3 o più volte intorno al collo, a seconda della lunghezza, in perfetto stile anni ’30.

Indossala con abiti da sera e da gran sera monocromi e dalle linee lunghe e scivolate.

A lato un esempio di collana lariat indossata nel 1987 da Lady D durante una visita ufficiale ad Amburgo.

(Photo credit: Tim Graham/Corbis)







 

Ti ringrazio di essere arrivata fin qui e se ti è piaciuto l'articolo su "come scegliere una collana" lasciami un like, mi aiuterà a rendere più visibile il blog e il sito.

Grazie.


Puoi trovare i miei monili in vendita su:

314 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commenti


bottom of page